Archiviato la trasferta austriaca al Rallye Weiz valevole per l’Europeo, riflettori puntati sui 31 gli equipaggi dall’ovale azzurro pronti per la sfida sulle strade aretine: 29 nel rally e 2 nella regolarità sport.

Grandi numeri, una volta di più, per il Team Bassano che si presenta in forze all’imminente Rally delle Valli Aretine, quinto appuntamento del CIR Auto Storiche arricchito dalle validità per il Trofeo A112 Abarth, il Memory Fornaca, la Michelin Rally Cup e, per l’annessa regolarità sport, quella per il Trofeo Tre Regioni.

Sono ben trentuno gli equipaggi iscritti all’evento organizzato dalla Scuderia Etruria con ventinove unità nel rally storico – compresi i sedici con le A112 Abarth – e due nella “sport”.

Prima delle anticipazioni sul rally toscano, vanno citati gli esiti dello scorso fine settimana caratterizzato dal Campionato Europeo FIA che ha fatto tappa in Austria per il Rallye Weiz, al via del quale erano tre gli equipaggi a difendere i colori del team capitanato da Mauro Valerio, tutti al traguardo dopo due giorni di gara.

In bella evidenza si sono messi Paolo Pasutti e Jean Campeis, terzi assoluti con la Porsche 911 RS Gruppo 4 con la quale si sono aggiudicati la vittoria nel 2° Raggruppamento e punti pesanti per il Campionato.

Positiva anche la nuova esperienza vissuta da Ermanno Sordi e Samuele Sordelli che hanno concluso tredicesimi assoluti con la Porsche 911 SC Gruppo B, mentre Piero Corredig e Sonia Borghese si sono classificati sedicesimi con la BMW 2002 Tii Gruppo 2.

Scorrendo l’elenco, il primo portacolori dell’ovale azzurro è l’equipaggio formato da Matteo Luise e Melissa Ferro con la Fiat Ritmo 130 TC Gruppo A che ad Arezzo cerca un doppio riscatto sia per rilanciarsi dopo il repentino ritiro al Lana, ma anche per “pareggiare” il passo falso della scorsa edizione.

Tocca poi ad Adriano Beschin per la prima volta al Vallate Aretine con la Porsche 911 SC Gruppo 4 e Federico Migliorini alle note, seguiti dall’Opel Ascona SR Gruppo 2 di Giacomo Questi e Giovanni Morina attuali leader della Michelin Rally Cup.

Sarà poi la volta di Marco Frainer e Marco Comunello con l’Opel Kadett GSI Gruppo A tallonati dalla Porsche 911 SC di Alessandro Russo con Marcello Senestraro alle note e, ad un minuto, la Peugeot 205 GTI Gruppo A di Maurizio Cochis e Milva Manganone.

Luca Prina Mello continua l’esperienza nel CIR con la sua BMW 2002 Tii Gruppo 2 con Simone Bottega alle note e ad Arezzo debutterà nella massima Serie nazionale la Volkswagen Golf Gti Gruppo 4 di Tommaso Fantei e Matteo Franconi.

Quarta presenza stagionale nel CIR anche per Enrico Canetti con l’Opel Corsa GSI Gruppo A sulla quale ritroverà alle note il “maestro” Angelo Pastorino, mentre per Filippo Viola e Francesca Dalla Rizza, su Alfa Romeo 33 Gruppo A, sarà la “prima” sulle strade aretine.

A chiudere la lista, un terzetto formato dall’Opel Kadett SR Gruppo 2 di Peter ed Elke Goeckel, la Volkswagen Golf Gti Gruppo 2 di Alfredo Gippetto con Paola Di Blasi alle note e la Fiat 128 Sport Gruppo 2 di Luigi Annoni e Giampaolo Mantovani.

Ai tredici equipaggi menzionati, se ne aggiungono altri sedici in gara nel Trofeo A112 Abarth Yokohama, per i quali è stato emesso il comunicato dedicato.

Al seguito del rally, la gara di regolarità sport valevole per il Trofeo Tre Regioni, che conta due equipaggi del Team Bassano tra i dieci iscritti; le speranze di un nuovo alloro sono affidate allo specialista dei pressostati Andrea Giacoppo iscritto con la Lancia Fulvia HF 1.6 con Nicola Randon ad affiancarlo; il secondo equipaggio è quello della Fiat 595 Abarth di Carmelo Cappello in coppia con Raffaella Tonutto.

La gara si svolgerà su due tappe con un prologo serale venerdì 23 luglio con due prove speciali e la seconda, ben più corposa, il giorno successivo col triplo passaggio sulle tradizionali “Portole” e “Rassinata”.

Arrivo in Piazza Libertà ad Arezzo dopo 107 chilometri cronometrati e premiazioni direttamente sul palco.