Due vittorie di Raggruppamento oltre a quella tra le scuderie, e quattro equipaggi nella top ten, scrivono l’esito della trasferta siciliana per la scuderia già sei volte Campione d’Italia. Rally Medio Adriatico e Piancavallo nel prossimo settimana.

Se da un certo punto di vista l’edizione 2022 del Targa Florio Historic Rally è stata di quelle da archiviare in fretta, da quello dei risultati è invece risultata più che redditizia per il Team Bassano rappresentato al terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche da dieci equipaggi, sette dei quali al traguardo.

Dopo il grande risultato del Costa Smeralda dello scorso mese, Matteo Luise e Melissa Ferro hanno incantato anche in Sicilia portando la Fiat Ritmo 130 TC Gruppo A in seconda posizione assoluta e centrando nuovamente la vittoria in 4° Raggruppamento grazie ad una gara maiuscola impreziosita dall’assalto finale nel quale stampano un tempo notevole nella prova di chiusura.

Scorrendo la classifica assoluta, al settimo posto si piazza la Porsche 911 RSR di Marco Savioli e “Davis” che si devono accontentare del quarto posto di classe e di 2° Raggruppamento dopo esser stati in “zona podio” fino a due prove dalla fine.

Alle loro spalle nella generale chiudono Tiziano Nerobutto e Giulia Zanchetta, secondi di 3° Raggruppamento e di classe con l’Opel Ascona 400 e, a chiudere la top-ten, è l’Opel Kadett GT/e di un convincente Nicola Tricomi che, in coppia con Giuseppe Lusco, va a vincersi la classe salendo pure sul terzo gradino del podio di 3° Raggruppamento.

Brillante anche la prestazione di Giuliano Palmieri e Lucia Zambiasi che festeggiano la prima vittoria di 1° Raggruppamento con la Porsche 911 S con la quale sono autori di un’avvincente rimonta nella seconda parte di gara, fino a firmare la diciassettesima prestazione a livello assoluto precedendo proprio nel finale la Porsche 911 SC dei compagni di scuderia Alessandro Russo e Marcello Senestraro che centrano comunque la terza posizione di classe.

A chiudere la lista dei classificati sono Alfredo Gippetto e Rosario Terranova che hanno corso con una Porsche 911 S al posto della Volkswagen Golf GTI con la quale erano iscritti in origine, classificandosi secondi di classe.

A suggellare l’ottima prestazione degli equipaggi dall’ovale azzurro anche la vittoria nella classifica delle scuderie che rafforza la leadership del Team Bassano in campionato.

Due gli equipaggi ritirati: Savoca e D’Agostino su Fiat Ritmo 75, Guasti e Tesio su Opel Kadett GT/e.

Non sono invece partiti nella seconda giornata Valente e Revenu con Lancia Rally 037, per dimostrare il loro disappunto verso l’organizzazione e l’attenzione riservata alle auto storiche.

Nello scorso fine settimana si è anche svolto il Rally della Valpolicella con i seguenti esiti per i cinque equipaggi del Team Bassano presenti nelle tre gare; nel rally storico, sesta posizione assoluta e prima di classe per Alberto Sanna e Alfonso Dal Brà con la Porsche 911 SC Gruppo B mentre non ha visto il traguardo la Ford Sierra Cosworth di Nicola Patuzzo e Alberto Martini.

Nella regolarità sport, ventiseiesima si è classificata la Fiat 124 Abarth di Gino Fumagalli ed Emilio Burlando e meno bene è andata a Damiano Pasetto e Matteo Zanini ritirati con l’Opel Kadett GT/e; infine tra le auto moderne, secondo posto di classe A5 per Riccardo Pellizzari e Renato Vicentin su Peugeot 106.

Altre due rally titolati sono alle porte per sette equipaggi del Team Bassano: quattro al Medio Adriatico e tre al Piancavallo.

Nel terzo round del Tricolore Terra saranno al via la Lancia Delta Integrale di “Lucky” e Fabrizia Pons, la Talbot Sunbeam Lotus di Federico Ormezzano e Maurizio Torlasco, la Ford Sierra Cosworth di Bruno Bentivogli con Iacopo Innocenti alle note e l’Opel Kadett GT/e di Corrado e Leonardo Sulsente.

Al terzo rally valevole per il T.R.Z. della Seconda Zona, tre le Porsche 911 dall’ovale azzurro al via: la RSR di Bernardino Marsura e Massimiliano Menin e le SC di Massimo Voltolini e Pietro Tirone in coppia con Giuseppe Morelli e Rosario Merendino.